Consigli per la cura della tua lingerie e capi delicati

Temperatura dell’acqua.

L’acqua calda è acerrima nemica della tua lingerie, allarga e sforma i tuoi capi accorciandone la vita utile. Anche se pensi che l’acqua calda disinfetta, mai superare i 30º di temperatura dell’acqua.

 

Non esporre al sole.

Le tue mutandine e reggiseni ti saranno grati se li lascerai asciugare all’ombra.
Stenderli all’aria libera al riparo dal sole diretto è la cosa migliore per la tua biancheria. Non solo eviterai di avere nel cassetto indumenti scoloriti, ma potrai mantenere intatti piú a lungo i colori dei tuoi capi intimi e l’elasticità dei loro tessuti.

 

Vietata l’asciugatrice.

L’asciugatrice è vietata quando si tratta di lingerie. Le alte temperature sono un chiaro nemico delle fibre usate per l’intimo.

 

Per un bianco piú bianco…

Attenta con i prodotti que usi perchè potrebbero bruciare i tessuti. No alla candeggina ed ai prodotti aggressivi, puoi lasciare i capi in ammollo per 10 minuti con sapone neutro prima di lavare a mano o a macchina.
Attenzione soprattutto nello sbiancare biancheria in pizzo perchè in alcune occasioni lo sbiancante potrebbe alterare il colore

 

Sacchetto speciale per il lavaggio.

L’uso del sacchetto Lavabiancheria aiuta a proteggere gli indumenti ed evita che i ferretti dei reggiseni possano danneggiare la lavatrice. Si raccomanda usare un ciclo di lavaggio per capi delicati e detergente neutro.

 

Prima del lavaggio…

assicurati che non ci siano imperfezioni , fili sciolti o scuciture.

Peró soprattutto, la prima cosa da fare è leggere l’etichetta interna dell’indumento dove troverai le indicazioni del fabricante.